La grande fiducia

Tutto sulla fiducia, tutto per la fiducia, tutto nella fiducia. Al Senato la legge elettorale passa con cinque voti di fiducia. Quanta fiducia, quanta solerzia nel proclamarsi fedeli servitori...

Tutto sulla fiducia, tutto per la fiducia, tutto nella fiducia. Al Senato la legge elettorale passa con cinque voti di fiducia. Quanta fiducia, quanta solerzia nel proclamarsi fedeli servitori del governo in materia di regole generali della comune presentazione di qualunque cittadino alla prova del voto.
Del resto, come negare la fiducia a chi proverà a mantenere uno status quo politico che garantisce, come ovvio, un potere, che tutela i grandi interessi economici ed esprime il meglio dell’antisocialità?
La borghesia ha ritrovato la sua compattezza.
Ora tocca alle classi sociali “non borghesi”, ai lavoratori e alle lavoratrici, ai disoccupati, ai precari, a tutti coloro che vivono e sopravvivono del loro salario tornare a prendere coscienza di tutto ciò e unirsi in un nuovo patto federativo che non sia fatto di mera protesta per l’ovvia necessità dell’onestà nella e della politica. Ma che pretenda, invece, di diventare un contraltare sociale allo status quo sancito dalla grande fiducia che in questi giorni si respira nella ampie aule del Parlamento della Repubblica.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Ritorno all’inferno

    I migranti fuggono dalla Libia e ora li riportiamo in Libia? Nei “porti sicuri” che non esistono laddove vi sono guerra e due governi che si fronteggiano insieme a...
  • Attenti alle spalle

    Per difendervi a casa vostra, sparate alle spalle di chi è fuori casa vostra. Magari non sarà proprio “legittima difesa”, ma chi se ne accorge nell’era del sovranismo? Pochi,...
  • Alleanze

    Sostiene Renzi ciò che è vero e lo manda a dire al PD: i Cinquestelle non sono sinistra. “L’alleanza con loro fatela senza me”. Ma allora perché si è...
  • Padre!

    Accade a Foligno, Italia. Salvini parla da un palco elettorale e dice: “Se mio figlio ha fame e mi chiede di dargli da mangiare e Bruxelles mi dice ‘No...