Il limite

Ci dovrebbe essere un limite entro cui fermarsi, evitare di proferire parole che diventano solo accanimento, violenza, aggressività e cattiveria in generale. Ci dovrebbe essere ma non c’è. Una...

Ci dovrebbe essere un limite entro cui fermarsi, evitare di proferire parole che diventano solo accanimento, violenza, aggressività e cattiveria in generale.

Ci dovrebbe essere ma non c’è. Una carica istituzionale deve consegnare a chi la rappresenta non solo uno “stile” da impersonare ma di più: deve far sentire a quel cittadino che un ministro è lì al servizio della comunità e a quella comunità deve rispetto. Anche e soprattutto quando qualcuno della comunità inciampa in una trasgressione, in un reato.

Viviamo in uno Stato di diritto? Se la risposta è ancora “sì”, allora non ci si può permettere di commentare un lutto con parole che oltrepassano il rispetto della persona morta, della sua famiglia e anche la sensibilità di una parte si spera ampia della comunità-popolo che, se l’umanità è ancora un valore proprio degli umani, allora deve emergere nella forma della più ampia indignazione.

Non si può accettare che lo Stato risponda con l’irrisione, il sarcasmo e l’ironia.

Non si può proprio accettare.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • 1 su 5 (e non sono ovetti Kinder)

    Viste le meravigliose sorti e progressive dell’economia mondiale, europea ed italiana, al momento fonti non bolsceviche, ma facenti riferimento a serie riviste online che hanno studiato dati su dati,...
  • I fuorilegge

    Un deputato del partito che ha la fiamma tricolore nel simbolo, diretta erede del neofascista MSI (se ne facciano pure vanto), a sua volta diretto erede (o quasi…) del...
  • L’unica svastica bella…

    Le scritte antisemite, neonaziste, vergate con croci celtiche e insulti alle vittime dell’Olocausto, si moltiplicano nel Paese. Dalle porte delle case dei deportati fino alle mura delle scuole: accanto...
  • Per ora, forza Bernie!

    Non ho simpatie per il Partito democratico italiano. Figuriamoci se ne ho per quello americano che è un rassemblemant di posizioni e interessi che vanno da pallidi intenti socialdemocratici...