I 5 figli che vuole Erdogan

Sembra un po’ l’Ottaviano Augusto (senza offesa per il primo imperatore romano) di oggi il presidente turco Erdogan. Al pari del figlio adottivo del Divo Giulio Cesare, il capo...

Sembra un po’ l’Ottaviano Augusto (senza offesa per il primo imperatore romano) di oggi il presidente turco Erdogan. Al pari del figlio adottivo del Divo Giulio Cesare, il capo della repubblica turca invita la popolazione turca che vive in Europa a “Fare cinque figli. Il futuro è vostro”, dice.
Almeno Augusto, nelle sue leggi sulla famiglia, si limitava alla tutela del matrimonio tra romani, per incrementare la popolazione dell’Urbe e dell’impero. Erdogan si spinge oltre: da Ankara a Bruxelles, a tutti i paesi dell’Unione Europea.
Figli da donare ad una specie di “causa colonizzatrice” per incrementare demograficamente l’etnia turca.
Di certo dimostra solo un fatto: non tanto la stravaganza delle sue parole, quanto l’odio che sta alla base della sua politica. Ne sanno qualcosa i curdi…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Belle fritte…

    Ho letto, in merito alla manifestazione romana delle sardine (prevista per sabato 14 dicembre) un articolo sul sito di Mentana (non certo ostile alle “sardine“). Certamente si tratta di...
  • Avanzamento

    Più avanzo nel tempo, più apprendo la brutalità del capitalismo, meno penso di poter essere accondiscendente anche nelle forme più banali degli accordi elettorali per scongiurare il “meno peggio”...
  • A proposito di nazismo

    Ai negazionisti delll’Olocausto, del Porrajmos e dei tanti stermini perpetrati dal Terzo Reich e dai fascismi di ogni modello, va ricordato prima di tutto che furono gli stessi nazisti...
  • Presa di coscienza

    Quando avevo vent’anni mi dicevano: “O sei comunista alla tua età o non lo sarai mai più.”. Pensavo fosse una esagerazione. Tutt’ora lo penso anche se con qualche dubbio,...