Grazie don Massimo, antidoto al Quarto Reich

Un sacerdote, don Massimo Biancalani, regala un pomeriggio in piscina a quindici migranti per ripagarli del lavoro che avevano svolto ad una festa di una organizzazione non governativa e...

Un sacerdote, don Massimo Biancalani, regala un pomeriggio in piscina a quindici migranti per ripagarli del lavoro che avevano svolto ad una festa di una organizzazione non governativa e ne nasce uno scandalo: uno scandalo per fascisti e razzisti. Non sia mai che un negro vada ad inquinare la piscina della Sacra Patria Italiana.
Non sia mai che un migrante possa divertirsi dopo aver lavorato. Deve penare, sempre patire, sempre disperarsi e agognare la felicità. Mai raggiungerla.
Ora quel sacerdote non può neppure dire messa in santa pace: lo vogliono “sorvegliare” per vedere se applica alla lettera la liturgia.
Ho fatto bene a riprendere la lettura de “La fine del Terzo Reich” di Ian Kershaw… Perché qui sembra proprio che un clima da Terzo Reich stia crescendo.
Fermiamolo subito con una grande unità antifascista e antirazzista, altrimenti nemmeno la nostra Costituzione democratica potrà nulla contro il buio della ragione, l’oscurità totale dell’umanità.
E un grazie a don Massimo, antidoto al Quarto Reich.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Con le sardine, ma…

    “Scusa Marco, ma nessun cappello e nessuna bandiera deve essere posta su questo movimento spontaneo…“, mi scrive un amico su Facebook. Mi permetto una risposta un poco lunga ma...
  • Nothing else

    La “rifondazione” della sinistra secondo Roberto Speranza va nel solco della linea zingarettiana del PD, per un nuovo partito “di sinistra” in un nuovo centrosinistra. C’è ancora un’altra “rifondazione“:...
  • Cittadina

    Tutto il Paese dovrebbe esprimere solidarietà alla senatrice Segre. Ma può essere la senatrice Segre “cittadina onoraria” di oltre 8.000 comuni della Repubblica? Non sarebbe più giusto che ogni...
  • 30 anni dopo: al di qua e al di là del “muro”

    Quando un muro cade è per due motivi: l’usura del tempo lo ha fatto rovinare fino a terra, ne ha distrutto la solidità e lo ha corroso fino a...