Genova, la via naturale

A Genova salta il tavolo unitario del cosiddetto “centrosinistra”. Naturalmente la colpa è di chi propone a sinistra un progetto di sinistra e di alternativa. Mi sembra che i...

A Genova salta il tavolo unitario del cosiddetto “centrosinistra”.
Naturalmente la colpa è di chi propone a sinistra un progetto di sinistra e di alternativa.
Mi sembra che i problemi vengano dal “partito del meno peggio”, quello del voto utile, quello del nuovo centrosinistra.
Serve un progetto nazionale. Ha ragione chiunque lo ha sempre detto. Senza quello, ogni nobile tentativo locale soggiace alle logiche particolariste.
E ormai non si può pensare di unire un fronte che vada da Rifondazione Comunista a chi come Bersani afferma che alle amministrative è pronto a fare alleanze col Partito democratico…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Chi s’ha da infuriare

    Se Salvini rivendica una specie di eredità berligueriana per sé e per la Lega, non deve infuriarsi il PD. Ci dobbiamo infuriare noi comuniste e comunisti. Noi che gli...
  • Buchi di governo

    Dal “Decreto semplificazioni“, primo punto dopo i nodi ferroviari: «nuova linea Torino-Lione: tunnel di base ed adeguamento linea storica». La TAV al primissimo posto nell’elenco delle infrastrutture cui mettere...
  • Il velo di Silvia

    E’ una questione di libertà. Una libertà che si vede, un’altra che si fa fatica a vedere. Silvia Romano ha dichiarato che per lei “il velo è un simbolo...
  • Gatticidio

    Dunque, la grande inchiesta dei giornali telematici e non di due giorni fa è il gatto ucciso e cucinato da un migrante per strada. E’ un orrore, certo. Non...