Elogio di Salvini

Subito pensavo che fosse un quiz. Poi ho capito che era il ministro dell’Interno della Repubblica Italiana ad aprire la busta. Un po’ di suspense ma troppo comizio, troppi...
Il ministro dell'Interno Salvini legge l'atto di notifica della Procura della Repubblica sul caso "Diciotti"

Subito pensavo che fosse un quiz. Poi ho capito che era il ministro dell’Interno della Repubblica Italiana ad aprire la busta.
Un po’ di suspense ma troppo comizio, troppi commenti…
Per un attimo ho pensato che entrassero quelli di “Scherzi a parte”. Ma è una trasmissione ormai andata in pensione.
Tutto vero: commenti in diretta con ben 25.000 persone.
Tra il serio e il faceto apre la busta e ne legge il contenuto.
Geniale! Meglio di Berlusconi.
Nemmeno lui aveva mai condiviso documenti di una Procura della Repubblica in “streaming”. Forse perché non si usava e non c’era ancora venti e più anni fa.
In televisione sì, accadeva…
Geniale Salvini: comunicativamente. Rende partecipi in diretta decine di migliaia di persone e altre in differita.
Alla fine della giornata il video lo hanno visto più di un milione e mezzo di persone.
Solo Madonna o Vasco Rossi riescono a fare meglio.
Geniale. Dunque prestiamogli attenzione. Molta attenzione…

(m.s.)

toto: screenshot 

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Senza pensare

    “Non preoccupatevi, stiamo organizzando gli squadroni della morte e nel giro di due giorni riportiamo la normalità… Quattro taniche di benzina e si accende il forno crematorio, così non...
  • 100 volte Franca

    Un secolo. Franca Norsa, Valeri in onore di Paul Valery, è un pezzo di cultura di una Italia che ha dimenticato la cultura. È una rappresentazione della storia di...
  • L’incongiungibile

    Terracina. Piazza “Almirante – Berlinguer“. Più che una intitolazione, è un oltraggio. Per Berlinguer, si intende. Un Paese che può permettersi una pensata simile è un Paese privo di...
  • 100 contro 520

    E’ la fine di un luglio ovviamente caldo: dalle nostre case alle caserme sequestrate, fino ai casotti, le casematte, quei centri di accoglienza che diventano l’esatto contrario del loro...