Come siamo vecchi!

Un movimento che vuole stare vicino ai più deboli, fare la rivoluzione contro la casta, difendere gli interessi anche soltanto del cosiddetto “ceto medio”, a detta sua, può recarsi...

Un movimento che vuole stare vicino ai più deboli, fare la rivoluzione contro la casta, difendere gli interessi anche soltanto del cosiddetto “ceto medio”, a detta sua, può recarsi a Londra per rassicurare gli investitori stranieri?
Lasciamo ai posteri l’ardua sentenza o proviamo a risponderci in questo mese di campagna elettorale?
Viene fuori qui il trasversalismo politico, il non schierarsi: dalla parte degli sfruttati o degli sfruttatori?
Sento l’obiezione arrivare, lenta ma inesorabile: “Sono categorie novecentesche…”, “Sono schemi superati”.
Sarà… Ma io gli sfruttati li vedo. Mi ci riconosco persino.
Percezioni funamboliche di un comunista di medio termine che non si rassegna all’incoscienza che regna (quasi) sovrana sul tipo di società in cui continuiamo a vivere, senza alcuna soluzione di continuità, da duecento anni a questa parte.
Sono cambiate molte cose, molti rapporti fra le classi sociali. Ma sempre due rimangono: sfruttati e sfruttatori.
E, almeno quello, noi la scelta da che parte stare l’abbiamo fatta e non la cambiamo.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Ritorno all’inferno

    I migranti fuggono dalla Libia e ora li riportiamo in Libia? Nei “porti sicuri” che non esistono laddove vi sono guerra e due governi che si fronteggiano insieme a...
  • Attenti alle spalle

    Per difendervi a casa vostra, sparate alle spalle di chi è fuori casa vostra. Magari non sarà proprio “legittima difesa”, ma chi se ne accorge nell’era del sovranismo? Pochi,...
  • Alleanze

    Sostiene Renzi ciò che è vero e lo manda a dire al PD: i Cinquestelle non sono sinistra. “L’alleanza con loro fatela senza me”. Ma allora perché si è...
  • Padre!

    Accade a Foligno, Italia. Salvini parla da un palco elettorale e dice: “Se mio figlio ha fame e mi chiede di dargli da mangiare e Bruxelles mi dice ‘No...