Chi siamo

Rosa Luxemburg

Questo sito è dedicato a tutti coloro che si battono ogni giorno contro qualunque ingiustizia, per i lavoratori, per i più deboli, per tutti gli sfruttati.

Per il comunismo insomma, anche se molti non lo sanno. Quel comunismo che Rosa Luxemburg sintetizzava splendidamente così:

“Per un mondo in cui saremo socialmente uguali, umanamente differenti, totalmente liberi.”.

Buongiorno a tutte e tutti voi! Un po’ di cordialità in questa società sempre più scortese non guasta. Cordialità vera, non ipocrita. Cordialità che si usa tra amiche ed amici e, soprattutto, lasciatecelo dire, tra compagne e compagni.

Questo sito è dichiaratamente “di sinistra”. Ed è qualcosa di più: è comunista. E’ quindi anticapitalista, libertario e contro ogni ingiustizia, per dirla con le parole di Ernesto Che Guevara. “la Sinistra quotidiana” è fatta per puro piacere, per divertimento e soprattutto per passione. Soprattutto forse per una consapevole passione per due cose: l’Idea (quella con la “I” maiuscola, sì… proprio quella) e la voglia di scrivere delle cose che ci capitano intorno ogni giorno, ogni momento. Scriviamo gli “editoriali” con lo scopo di muovere osservazioni, di suscitare dubbi, di allargare le nostre stesse riflessioni e i confini culturali e politici che ci siamo dati e ci diamo.

Battendoci contro settarismi di ogni sorta e, per questo, dichiarando che queste pagine Internet sono “aperte”.

Il sito è comunista, ma le sue pagine sono per l’appunto aperte a qualunque cultura della sinistra: ambientalismo, libertarismo, antisessismo, antipatriarcalismo, laicismo…

Insomma, potrete scrivere senza il minimo timore di censura o di non pubblicazione.

Il desiderio più grande, l’ambizione di questo lavoro telematico è parlare un po’ di tutto, sapendo che i limiti delle nostre parole e dei nostri pensieri sono infiniti e che l’arrivo alla certezza è una elaborazione altrettanto di lunga lena che si raggiunge, forse, dopo una serie di gare ad ostacoli per nulla semplici da superare.

Su “la Sinistra quotidiana” trovate, come già detto, oltre agli editoriali, i migliori articoli dai quotidiani e dai siti web che offrono un’informazione alternativa nel senso vero della parola.

Così, per passione, per voglia e per divertimento potete unirvi a noi e fare sì che la Sinistra sia “quotidiana”.

Perché c’è bisogno di una sinistra che torni a vivere nel quotidiano e che torni a sconfiggere le torsioni razziste, xenofobe, omofobe, la regressione dei diritti sociali che si manifesta sempre più contro i lavoratori e le lavoratrici e contro le giovanissime generazioni precarie il cui futuro è disperso nella nebbia dell’incertezza permanente.

Senza presunzione, ma con qualche voglia di impicciarsi di quel che accade, eccoci qui!

Grazie della vostra attenzione.

Proletari di tutti i paesi, unitevi!
Non avete niente altro da perdere che le vostre catene.
Avete un mondo da guadagnare!