• Gli Ultras italiani dettano la linea

    Il movimento ultras italiano è un punto di riferimento mondiale per le coreografie. Dai primi gruppi dei fedelissimi, fattore di aggregazione sociale, alle sottoculture degli anni ‘70 del secolo scorso, la curva ha rappresentato uno spazio libero e liberato. Il tentativo esplicito dei nuovi padroni del calcio è di...
  • I «drughi» 40 anni dopo

    «Devi offendere e basta». C’è un talento speciale di cui solo alcuni registi sono dotati. Magari ne hanno altri ed importanti, ma mancano di questo: la intuizione anticipata di fenomeni socio-politici e culturali che solo più tardi si imporranno all’attenzione dei più. Il più talentuoso, da questo punto di vista...
  • La geografia italiana del tifo, curve sempre più a destra

    Nell’agguato ai tifosi napoletani, costato la vita a Daniele Belardinelli, attivo nel gruppo Blood and Honour del Varese, domenica sera nei pressi di San Siro, si erano dati appuntamento un centinaio di ultrà di Inter, Varese e Nizza. Un’alleanza, una tra le tante, storiche o estemporanee, nel mondo del...
  • Il doppio segno delle Olimpiadi

    L’apertura dei Giochi Olimpici di Rio e Janeiro nella sera del 5 agosto (ora di Brasilia) è stata una festa meravigliosa e molto brasiliana. Poca pirotecnica tecnologica, molto sentimento e partecipazione umana. È stata una festa progressista che ha incluso l’Inno Nazionale cantato da Paulinho da Viola, la delegazione...
  • Brasile, tra Olimpiadi e 60.000 omicidi…

    Secondo una commissione d’inchiesta, voluta dal Parlamento brasiliano, nel corso del 2013 vi sono stati in Brasile 60mila omicidi. Tra questi, decine di attivisti per i diritti umani, che nel 2016 sono stati addirittura 25 nei primi quattro mesi. Una lunga scia di sangue che non ferma quanti, nonostante...