A chi date la stecca?

Effetto palle da biliardo. Questo sembra accadere in questi giorni: leghisti contro grillini e viceversa. Il governo sembra schiantarsi sulle elezioni europee come un asteroide sulla terra o… piuttosto...

Effetto palle da biliardo. Questo sembra accadere in questi giorni: leghisti contro grillini e viceversa. Il governo sembra schiantarsi sulle elezioni europee come un asteroide sulla terra o… piuttosto con l’effetto di una palla da biliardo che ne colpisce un’altra e va in buca.

Una palla però rimane sul tavolo. Quale sarà la palla che rimane sul tappeto verde e quale quella che va in buca? E ancora: meglio rimanere sul tappeto verde o andare in buca?

Dipende dai punti di vista. Anzi no… dipende da chi la stecca in mano. Un po’ il popolo col voto, un po’ le televisioni e Internet con una comunicazione volutamente distorta e che esclude altre palle in gioco.

La fine della partita dopo le ore 23.00 di domenica 26 maggio.

Noi a sinistra giochiamola bene… magari potessimo mandare fuori dal biliardo, con due tiri ad effetto, lanciate in aria e a mai più rivederci le palle gialle e le palle verdi.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Due Stelle e mezza

    Cinquestelle divisi sul governo: chi pensa (e vuole che) debba andare avanti e chi pensa (e vuole che) debba finire qui l’esperienza con la Lega. Praticamente Due Stelle e...
  • Già nella barbarie

    “Questa maledetta ladra in carcere per trent’anni, messa in condizione di non avere più figli, e i suoi poveri bimbi dati in adozione a famiglie perbene. Punto“. Un linguaggio...
  • Il Premier in pectore

    Volare negli Stati Uniti per dimostrare e dimostrarsi d’essere, nonostante tutti i compromessi da accettare per risalire lentamente (ma nemmeno poi tanto…) la china del potere, colui che davvero...
  • L’Europa di Enzo Biagi

    Oggi mi consolo un poco, egoisticamente: ho riletto alcune pagine de “L’Europa di Enzo Biagi” e vi ho trovato scritto nell’incipit l’elisir di giornata per sopravvivere ai sovranismi: “Gli...