A chi date la stecca?

Effetto palle da biliardo. Questo sembra accadere in questi giorni: leghisti contro grillini e viceversa. Il governo sembra schiantarsi sulle elezioni europee come un asteroide sulla terra o… piuttosto...

Effetto palle da biliardo. Questo sembra accadere in questi giorni: leghisti contro grillini e viceversa. Il governo sembra schiantarsi sulle elezioni europee come un asteroide sulla terra o… piuttosto con l’effetto di una palla da biliardo che ne colpisce un’altra e va in buca.

Una palla però rimane sul tavolo. Quale sarà la palla che rimane sul tappeto verde e quale quella che va in buca? E ancora: meglio rimanere sul tappeto verde o andare in buca?

Dipende dai punti di vista. Anzi no… dipende da chi la stecca in mano. Un po’ il popolo col voto, un po’ le televisioni e Internet con una comunicazione volutamente distorta e che esclude altre palle in gioco.

La fine della partita dopo le ore 23.00 di domenica 26 maggio.

Noi a sinistra giochiamola bene… magari potessimo mandare fuori dal biliardo, con due tiri ad effetto, lanciate in aria e a mai più rivederci le palle gialle e le palle verdi.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Contro gli speculatori

    Una certa storiografia critica verso il “Maximum“, approvato nel settembre del 1793 dalla Convenzione nazionale francese, adesso dovrebbe comprendere la necessità di quella misura in tempi che, guerre che...
  • Fabbriche e nevrosi

    Signori, si chiude! Ed è pure troppo tardi. Ma ben venga la serrata di tutte le attività produttive non strettamente necessarie alle esigenze primarie: cibo, medicine, informazione. Pare anche...
  • Siate vegani, non teste di avocado

    Bisogna cercare di non cadere mai nella banalizzazione dei concetti. Per cui affermare (come ho potuto ascoltare in radio) che “in un mondo fatto solo di vegani il Coronavirus...
  • Primadonna

    Ce l’ha fatta anche questa volta a far parlare di sé. Ce l’ha fatta mentre tutti noi stiamo in casa ed usciamo giusto il necessario per fare un po’...